- Lo Speciale Ready Informatica: 4 buoni motivi per occuparsi di Sicurezza (oltre alla GDPR…) - blog - Distributore IT ad alto valore aggiunto

Distributore ad Alto Valore Aggiunto

Vai ai contenuti

Menu principale:

- Lo Speciale Ready Informatica: 4 buoni motivi per occuparsi di Sicurezza (oltre alla GDPR…)

Distributore IT ad alto valore aggiunto
Pubblicato da in sicurezza ·
Tags: solarwindssicurezzaGDPRspecialeReady
Lo Speciale Ready Informatica sulla Sicurezza
La Sicurezza come fonte di rinnovamento dell’Offerta – seconda puntata

L’opportunità di mercato che si presenta, infatti, è molto importante. Specialmente se si considera il basso livello di preparazione delle aziende italiane e non solo ed il livello elevato dei requisiti imposti dalla nuova normativa.

Una ricerca svolta da Solarwinds all’inizio del 2017 ha mostrato che oltre l’87% degli IT Manager delle medie e grandi aziende, su un campione di oltre 400, ritiene che il livello di sicurezza informatica della propria organizzazione sia al di sopra della media. Se si aggiunge che la stessa ricerca riporta come gli stessi IT Manager abbiano rilevato per quasi il 60% un aumento della sicurezza nel 2016 rispetto al 2015, si capisce come la consapevolezza dei rischi informatici rimanga tuttora molto bassa. Anche perché allo stesso tempo, quasi per ironia della sorte, oltre il 70% dei rispondenti ha dichiarato di aver subito almeno una violazione dei propri sistemi di sicurezza durante lo stesso periodo di analisi.

Il profilo psicologico di questi comportamenti non è quindi perfettamente comprensibile e coerente. Resta il fatto che meno del 50% degli intervistati dichiara di essere intervenuto con nuove tecnologie dedicate alla sicurezza dopo avere subito una violazione dei propri sistemi. E che le violazioni della sicurezza sono giudicate mediamente come molto impattanti sul business delle organizzazioni, o dal punto di vista quantitativo ed economico o dal punto di vista qualitativo (per impatti sulla reputazione, ad esempio).

I problemi principali di cui le aziende soffrono a causa di questi comportamenti inadeguati si possono riassumere come segue:

  1. Non consistenza nel mettere in atto politiche di sicurezza: oltre il 60% dei rispondenti dichiara di non rivedere e sottoporre a revisione periodica le proprie politiche di sicurezza informatica;
  2. Negligenza nell’approcciare il bisogno di training e di consapevolezza da parte degli utenti: solo il 16% dei rispondenti considera la consapevolezza degli utenti una priorità;
  3. Visione ristretta della necessità di tecnologie: solo il 31% dei partecipanti all’analisi utilizza 6 delle 9 tecnologie necessarie in tema di Cybersecurity;
  4. Inefficacia dell’analisi e del reporting delle violazioni: solo il 29% definisce esaustivo e robusto il proprio reporting delle vulnerabilità;
  5. Inflessibilità nell’adattare i processi interni dopo una violazione: solo il 44% dichiara di avere messo in atto una nuova tecnologia dopo una violazione della sicurezza;
  6. Non competenza nell’applicazione delle tecniche più importanti di prevenzione: oltre la metà dei rispondenti non adotta le 9 tecniche di prevenzione più importanti;
  7. Lentezza nell’identificare le problematiche e nel reagire alle stesse: i tempi medi per identificare una violazione o una vulnerabilità sono cresciuti del 40%, i tempi di risposta del 44% e i tempi di risoluzione del 46%.

Per questo lo spazio di mercato è così importante ed è altrettanto cruciale cogliere l’occasione della GDPR velocemente, anche perchè la risposta alle problematiche sopra espresse sarà frutto di un processo articolato. Non esiste oggi una singola tecnologia in grado di risolvere tutti i problemi posti sul tavolo dalla GDPR e quindi l’approccio da parte del canale informatico italiano dovrà essere strutturato.

Solarwinds MSP RMM aiuta fortemente a costruire le risposte alle tematiche della sicurezza informatica e della GDPR in quanto:
  • Consente di mettere in atto una strategia di Remote Monitoring automatizzato che è alla base di qualsiasi politica di monitoraggio ed analisi dei proprio sistemi informativi;
  • Include una suite completa di servizi di sicurezza offerta come parte della piattaforma integrata di Remote Monitoring;
  • Utilizza una soluzione automatica di apprendimento unica al mondo, che utilizza l’intelligenza collettiva di milioni di endpoint gestiti nel mondo per avvisare i clienti di problemi prima che questi si verifichino, dando quindi la possibilità di accedere ad una base di esperienze molto vasta.

Ready Informatica ha scelto Solarwinds MSP RMM per i propri clienti proprio in base a queste caratteristiche ed è leader nell’accompagnare i propri clienti ad abbracciare la suite e ad acquisire quindi la possibilità di conquistare uno spazio di mercato sempre più grande.



Ready Informatica srl -
via F. Casati,1 - 23880 Casatenovo (LC)
P.I. 01439000132
Torna ai contenuti | Torna al menu